👥 Chi siamo: un gruppo esuberante di persone disabili

Ear readers, press play to listen to this page in the selected language.

Stimpunks è un affare comunitario. Siamo autistici, ADHD, disturbo ossessivo compulsivo, disturbo da stress post-traumatico, Tourette, schizofrenici, bipolari, aprassici, disprassici, discalculici, non parlanti e altro ancora. Abbiamo sperimentato collettivamente malattie rare, trapianti di organi, vari tipi di cancro, molti interventi chirurgici e terapie e molto abilismo e SPed. Abbiamo sperimentato #MedicalAbleism, #MedicalMisogyny, #MedicalRacism, #MedicalTrauma e #MedicalGaslighting. Comprendiamo il dolore cronico, le malattie croniche e il #NEISvoid «No End In Sight Void». Sappiamo cosa vuol dire essere disattivati e diversi nei nostri sistemi. Sappiamo cosa vuol dire convivere con le barriere e cosa significa non adattarsi e dover forgiare la nostra comunità. Le persone disabili e neurodivergenti sono sempre casi limite, mentre i casi limite sono casi di stress. Possiamo aiutarvi a progettare i bordi, perché noi viviamo ai bordi. Siamo i canarini. Siamo «il pesce che deve combattere la corrente per nuotare controcorrente».

Tutto quello che abbiamo fatto è stato rifiutarci di credere di essere noi il problema.Rolling Warrior: L'incredibile, a volte imbarazzante, vera storia di una ragazza ribelle su ruote che ha contribuito a scatenare una rivoluzione

Hai mai ricevuto critiche dai bulli in attacco?

Perché tu sei diverso

Ridono e ti chiamano per nome

Ma questo non è un segno di vergogna

Solo perché sei diverso

La gente lo fisserà, tu li turberai e li spaventi

Perché siamo diversi

Camminando per strada

Quando li superi

Dai una sbirciatina

C'è qualcosa di diverso

Vivi la tua vita fuori dagli schemi

Elimina tutte le chiacchiere vuote

Si concentrano sulle cose che non sei

Fai la tua passeggiata

E tira il panino

SommarioRyan Boren (lui/loro) Inna Boren (lei/lei) Ronan Boren (lui/lui) Chase Boren (lui/lei) Chelsea Adams (lei/lei) Becky Hicks (lei/lei) Kristina Brooke Daniele (lei/lei) Jasmine Slater (lei/lei) Cayden Ward (lui/lui) Adriel Jeremiah Wool (lui/lui)) Daniel Zayas (lui/lui) Brandi Cerna (lei/lei) Heike Blakley (lei/lei) Ciò che ci rende diversi fa la differenza nel mondo.Siamo un neurodiventareFacciamo il lavoro veramente essenzialeSiamo un gruppo esuberante di persone disabiliTroviamo le nostre personeRicostruiamo ciò che distruggi

Voglio vedere un gruppo esuberante di persone disabili in tutto il mondo... se non ti rispetti e se non pretendi per conto tuo ciò in cui credi, non lo otterrai.

Judith Heumann

Ryan Boren (lui/loro)

Ryan è un ex sviluppatore capo di WordPress che si è ritirato dalla tecnologia nel 2021 dopo 15 anni in Automattic, la società distribuita che ha contribuito a fondare. Ha terminato il suo periodo in Automattic lavorando nel team Diversity, Equity and Inclusion e contribuendo a creare e gestire il Neurodiversity Employee Resource Group. Costruire una comunità, un'azienda, una piattaforma e un ERG è stato un viaggio intenso pieno di errori e di apprendimento che Ryan ha distillato negli Stimpunks.

Queer Punk cronico neurodivergente depresso: il punk rock, il modello sociale della disabilità e il sogno della comunità che accetta

Ryan è un Queer Punk cronico neurodivergente e depresso che ha trovato una comunità tra genderpunk, neuropunk e storpi online esperti nel modello sociale della disabilità. Quella comunità e quella connessione hanno dato origine al nome della nostra impresa, Stimpunks. «Tutto ciò che normalmente doveva essere nascosto è stato portato in primo piano».

Inna Boren (lei/lei)

Inna è passata da big tech project manager a assistente sociale familiare. Le sue competenze nella gestione di team software e hardware vengono ora utilizzate per gestire team di medici, operatori sanitari ed educatori. È la nostra forza motrice mentre «combattiamo la corrente per nuotare controcorrente».

Ronan Boren (lui/lui)

Ronan ama la musica, in particolare i Beatles. Scrive i testi di Josephmooon, una collaborazione musicale distribuita.

Chase Boren (lui/lui)

Chase è un appassionato di fantasia, storia e studi sociali che probabilmente sta leggendo in questo momento.

Chelsea Adams (lei/lei)

Chelsea ha prestato servizio come medico di combattimento nell'esercito degli Stati Uniti per 6 anni. Dopo aver lasciato l'esercito nel 2014 è tornata a scuola con l'obiettivo di ottenere la laurea in infermieristica. Durante questo periodo ha lavorato nel reparto oncologico del St. Davids South Austin. Ha deciso di andare in una direzione diversa dal punto di vista della carriera e attualmente svolge attività senza scopo di lucro. Il suo obiettivo è continuare la sua passione per aiutare le persone.

Becky Hicks (lei/lei)

Becky Hicks è art director di HM Advertising. Ha quasi 30 anni di esperienza nella pubblicità, nella progettazione per la stampa, il web e lo styling e nella regia di servizi fotografici. Nel tempo libero gestisce l'Algiers Point Free lil Pantry e intrattiene il suo maiale da compagnia, Coco Chanel.

Coco

La scaletta di Coco

Un maiale dai capelli scuri un cane Shih Tau dai capelli chiari dormono fianco a fianco su una cuccia rotonda per animali domestici. Il maiale è avvolto in una coperta con il muso che le spunta.

Kristina Brooke Daniele (lei/lei)

Kristina Brooke Daniele è una mamma nera, queer e neurodivergente che studia a casa, educatrice, moglie e autrice di due libri, (Civil Rights Then and Now and I wandered, lost: poesie). Kristina ha lavorato come educatrice in qualche modo per oltre 15 anni, prima come insegnante di classe, poi come insegnante di istruzione a domicilio e attualmente come consulente educativo. È appassionata di progetti collaborativi incentrati sulla creazione e la manutenzione di spazi sicuri per coloro che sono stati messi da parte per troppo tempo. Durante la sua permanenza in Automattic, Kristina ha guidato la creazione del Employee Resource Group, Cocoamattic per i dipendenti Black dell'azienda.

A Kristina piace leggere romanzi speculativi, scrivere storie d'amore, costruire case e progettare appartamenti in The Sims 4, entrare in comunione pacifica con le antiche terre di Age of Empires, dilettarsi in varie arti e mestieri e trascorrere del tempo con la sua famiglia.

Jasmine Slater (lei/lei)

Jasmine è una madre di 35 anni di 2 maschi. È stata una server per 16 anni prima della pandemia. È sempre stata molto appassionata di aiutare gli altri e sa che questo è il suo scopo qui in questa vita. È una creativa affetta da disturbo bipolare e neuropatia. Le piace scrivere, dipingere e far sorridere gli altri. Mentre frequentava l'ISU anni fa, aveva un blog sugli eventi internazionali che descrivevano in dettaglio le atrocità dei diritti umani.

Cayden Ward (lui/lui)

Cayden è uno studente di 11 anni. È molto gentile e appassionato del benessere degli altri. Ama far sentire gli altri uguali e non soli. Va ben oltre creando pacchetti di assistenza per gli altri con Caring With Cayden. Si spera che il suo desiderio di portare avanti sforzi filantropi nella comunità ispiri gli altri a fare lo stesso.

Adriel Jeremiah Wool (lui/lui)

Adriel Jeremiah è un programmatore di computer con una profonda esperienza in origami e piegature.

Questa opera d'arte è un'estensione di una visione del mondo che implica la piegatura; spesso coinvolge spazi di dimensioni superiori.

Molti di questi disegni contengono la magia matematica dei numeri trascendentali della natura e tutti sono l'estensione delle disposizioni dello spazio stesso; devono essere piegati fisicamente e piegati concettualmente, circolarmente (sic) e attraverso molti livelli di espressione.

Daniel Zayas (lui/lui)

Daniel Zayas è un alunno della FAU con una laurea in Economia, i cui interessi includono la permacultura e la micologia. Ha lavorato con l'American Cancer Society e le organizzazioni senza scopo di lucro Live Like Bella, insieme all'esperienza nell'edilizia residenziale e agricola. La sua esperienza dimostra le sue doti di essere un gran lavoratore con un grande cuore.

Brandi Cerna (lei/lei)

Brandi Cerna è stata educatrice di una scuola pubblica per 9 anni ed è attualmente iscritta a un programma infermieristico a tempo pieno. Si laureerà nell'aprile 2023 con un Bachelor of Science in Infermieristica. Brandi desidera fornire cure di qualità e aiutare le persone a sentirsi apprezzate.

Heike Blakley (lei/lei)

Heike Blakley è un artista emergente autodidatta che lavora con una vasta gamma di mezzi come acrilico, olio, acquerello, matita, carboncino, pastello, tecniche miste, penna e inchiostro.

Specializzato anche nell'arte della resina, nella creazione di gioielli, nella lavorazione del legno, nelle sculture in argilla, nell'arte dei tessuti e nella poesia.

Usando la sua creatività come forma di apprendimento e per scopi meditativi, è determinata a «assorbire tanta «conoscenza collettiva», quanta ne è in grado di cogliere in una vita e comunicare efficacemente la comprensione attraverso l'arte».

Heike trae ispirazione attraverso la spiritualità, la mente cosciente/subconscia, lo studio della natura esoterica dell'universo, le sue interazioni con gli altri, l'ambiente e la comprensione di se stessa.

Combinando surrealismo, figura, arte astratta, materica, fine e visiva, descrive il suo processo come «arte eclettica».

Ciò che ci rende diversi, fa tutta la differenza nel mondo.

Randimali

I nostri amici di Randimals dicono:

Ciò che ci rende diversi, fa tutta la differenza nel mondo.RandiMals

Siamo d'accordo.

Molti anni fa, un amico soprannominò Ryan «Bearmouse», intuendo una parte del suo profilo spiky neurodivergente.

Topo da orso

Esiste un consenso sul fatto che alcune condizioni dello sviluppo neurologico vengano classificate come neurominoranze, con un «profilo acuto» delle difficoltà delle funzioni esecutive giustapposto ai punti di forza neurocognitivi come caratteristica distintiva.

Le neurominoranze, i profili Spiky e il modello biopsicosociale al lavoro

Inna ha deciso per Bunnybadger e Chelsea ha deciso per Pandillo. I loro Randimal suggeriscono anche i loro profili neurodivergenti.

Bunny Badger

Pandillo

Credito d'immagine: Stimpunk Becky Hicks

I nostri Randimal catturano l'ansia da esposizione, l'ansia sociale, la disforia sensibile al rifiuto, le scottature solari emotive, le emozioni molto grandi, il senso di giustizia e altri tratti neurodivergenti.

Leggi i Randimals, i profili spiky, il terroir di apprendimento, il pluralismo neurologico e Weird Pride nella nostra pagina «Different».

Ottieni qualcosa di diverso

Nessuno è un nessuno e tutti sono strani come te e me! Il fantastico mondo di Gumball: nessuno è nessuno

Siamo un NeuroDiventure

Siamo un'organizzazione NeuroDiventure e Teal che si occupa del processo di consulenza, della sicurezza psicologica, della teoria dell'autodeterminazione, del quadro prosociale, della fiducia reciproca, della costruzione di nicchie collaborative e dell'open source. Lo facciamo in modo informato sui traumi e sulla neurodiversità utilizzando la teoria polivagale e le neuroscienze della comunità.

NeuroDiventure: un'organizzazione inclusiva non gerarchica gestita da persone neurodivergenti che fornisce un ambiente sicuro e nutriente per il pensiero divergente, la creatività, l'esplorazione e la costruzione di nicchie collaborative.

NeuroDiverse: culture su scala umana create dalla neurodiversità all'interno della specie umana

NeuroDiventures | Collaborazione autistica

La sicurezza psicologica è sempre più riconosciuta come centrale per la salute e il benessere mentale. La teoria polivagale offre una «scienza della sicurezza» che può aiutare a informare la pratica clinica per promuovere il benessere, la resilienza e la crescita post-traumatica, mitigando al contempo i traumi. Ad oggi, non esiste una misura standardizzata di sicurezza psicologica che comprenda componenti psicologiche, fisiologiche e sociali. L'attuale studio mira a svilupparlo.

Sviluppare una misura standardizzata di sicurezza psicologica.

Dalla prima menzione della sicurezza psicologica da parte di Schein e Bennis negli anni '60, passando per Deming, Toyota e Taiicho Ohno, Chernobyl e la cultura della sicurezza, i report di Paul O'Neill, Kahn, Amy Edmondson, Google Project Aristotle e State of DevOps. Questo discorso di 25 minuti illustra l'evoluzione della sicurezza psicologica ed esamina come siamo arrivati a dove siamo ora e dove potremmo andare in futuro.

La teoria polivagale scoperta dal dott. Stephen Porges è un modello funzionante del sistema nervoso autonomo che collega la sicurezza e la connessione sociale con la salute, il benessere e il recupero.

Il nervo vago e la malattia cronica — Trauma Geek

Ogni volta che c'è paura, si ottengono cifre sbagliate.Dobbiamo preservare il potere della motivazione intrinseca, della dignità, della cooperazione, della curiosità, della gioia nell'apprendere, che le persone nascono con.W. Edwards Deming

Facciamo il lavoro veramente essenziale

Aspiriamo a fare il «lavoro veramente essenziale».

Ciò che Lorde e le altre femministe nere... hanno capito è che più una persona appartiene a gruppi disumanizzati, più la loro esperienza li costringe a capire come è strutturata la società: cosa e chi dà per scontato, le verità su se stessa che sceglie di ignorare, chi sta facendo ciò che è veramente essenziale lavoro.

Lettere alle mie strane sorelle: Sull'autismo e il femminismo

Stiamo letteralmente cercando di prenderci cura l'uno dell'altro nelle nostre comunità e non abbiamo tempo per scrivere questi dettagliati rapporti di finanziamento lunghi 200 pagine per dimostrare che siamo davvero onesti, perché sai chi non deve provarlo?

Le persone generazionalmente benestanti e le organizzazioni estremamente dotate di risorse non devono preoccuparsi della provenienza del loro denaro. Non devono preoccuparsi di chi chiedono soldi. Quindi hanno il privilegio di non potersi preoccupare, mentre noi dobbiamo essere cento volte più scrupolosi.

Siamo entrambi vergognati e colpevoli per aver chiesto «dispense», eppure ci si aspetta che chiediamo anche l'elemosina.

Ed è per questo che la stragrande maggioranza delle risorse filantropiche continua a essere destinata alle stesse organizzazioni consolidate e dotate di risorse adeguate, che in gran parte non sono responsabili nei confronti delle comunità direttamente colpite e delle persone che hanno più da perdere, mentre le organizzazioni che lavorano direttamente in prima linea dalla comunità hanno infinitamente meno probabilità di poter accedere anche a una frazione degli stessi pool di finanziamento e persino nello spazio, soprattutto nell'ambito della filantropia della disabilità.

Lydia X.Z. Brown affronta con forza le pratiche abilistiche della filantropia

Il Premio David afferma che il processo di invio «non dovrebbe richiedere più di 30 minuti. Sì, 30 minuti». A prima vista, l'applicazione sembra semplice: dieci domande, con un massimo di 280-1.500 caratteri per risposta. Ma è un processo che avrà un impatto sproporzionato su molti individui cronicamente malati e razzializzati, così come uomini non cis, che ricontestualizzeranno le loro idee per attirare un filantropo miliardario. Alex e io abbiamo impiegato circa 80 ore nel corso di due settimane per completare la domanda scritta. Questo tipo di richiesta di proposte, ha sottolineato Alex, crea lotterie temporali, in cui il buy-in non è denaro, ma tempo.

Gentrificazione filantropica. Come il Premio David trasforma gli attivisti... | di Liz Jackson | Medium

La filantropia così spesso afferma di affrontare l'iniquità e la disuguaglianza rafforzando, perpetuando ed esacerbando. Lydia X.Z. Brown affronta con forza le pratiche abilistiche della filantropia

Siamo un gruppo esuberante di persone disabili

Questa non è solo una storia che piacerà ai bambini disabili; è una storia su ciò che è possibile quando combattiamo per noi stessi e gli uni per gli altri. È una storia su come la tenacia, la forza, il potere della comunità e la volontà di lottare per ciò che conta possano dare inizio a una rivoluzione.ROLLING WARRIOR: L'INCREDIBILE, A VOLTE IMBARAZZANTE, VERA STORIA DI UNA RAGAZZA RIBELLE SU RUOTE CHE HA CONTRIBUITO A SCATENARE UNA RIVOLUZIONE

La ragazza ribelle, Linda Lindas

Quella ragazza pensa di essere la regina del quartiere

Ha il triciclo più sexy della città

Quella ragazza, tiene la testa così alta

Penso di voler essere la sua migliore amica, sì

Ragazza ribelle, ragazza ribelle

Donne nel punk

Ci sono sempre state donne, persone gay e persone di colore.

Quella community è anche qualcosa di molto interessante nel punk.

Eloise Wong di La Linda Lindas

Dobbiamo tutti porre fine all'oppressione contro tutte le persone.

Kathleen Hanna

Eravamo molto arrabbiati e abbiamo deciso di scrivere una canzone al riguardo.

Linda Lindas parla di «ragazzo razzista e sessista»

Voglio vedere un gruppo esuberante di persone disabili in tutto il mondo... se non ti rispetti e se non pretendi per conto tuo ciò in cui credi, non lo otterrai.

Judith Heumann

Troviamo le nostre persone

Generalmente i punk sono d'accordo con l'idea generica che «il punk è un atteggiamento/l'individualità è la chiave». Era un desiderio di essere diversi, di prendere le distanze dalla massa mainstream della società. Ma il punk era anche un desiderio di comunità, una fame di amicizia con anime che la pensano allo stesso modo... Tesi di laurea o tesi | Ti accettiamo, uno di noi? : punk rock, comunità e individualismo in un'epoca incerta, 1974-1985

Appena ho detto: «Ciao, questo è esattamente quello che sono», ho trovato la più bella comunità di persone.

yungblud

Ma sai una cosa?

Ti ho trovato!

Ti amo.

Vi amo tutti là fuori.

Ed è per questo che sono così orgoglioso di appartenere a questo posto.

Perché questa famiglia si occupa di diffondere l'amore.

yungblud

Sei con noi.

Guarda le persone intorno a te.

Finalmente appartieni a qualcosa.

yungblud

Mi hanno chiamato alieno per essere me stesso

Non ho la pazienza di essere qualcun altro

—speranza per i giovani sottovalutati di yungblud

Trova le tue persone, tazze e tasche

Aprire le porte è diventata la mia vocazione.

Benvenuto in questa casa.

Trova la tua gente.

All Hail Open Doors, Swamburger e Scarlet Monk of Mugs and Pockets

Finché un giorno... troverai un intero mondo di persone che capiscono.

Internet ha permesso alle persone autistiche - che potrebbero essere chiuse nelle loro case, incapaci di parlare ad alta voce o incapaci di viaggiare indipendentemente - di socializzare tra loro, condividere esperienze e parlare della nostra vita con persone che la pensano allo stesso modo.

Non eravamo più soli.

7 aspetti interessanti della cultura autistica» NeuroClastic

Questa è una chiamata ad aprire le braccia Abbassa la guardia, abbassare la guardia

Una chiamata alle armi è ciò di cui hai bisogno, ti invito a cantare insieme a me

Chiamata alle armi, L'attacco

Come possiamo coltivare spazi in cui tutti abbiano quel forte senso di inclusione, dove possiamo avere conversazioni difficili e significative?

Perché tutti meritano il rifugio e l'abbraccio di uno spazio libero, per trovare la propria gente e mettere radici in un posto che possono chiamare casa.

«La bellezza degli spazi creati per e dai disabili» di s.e. smith in «Visibilità della disabilità: storie in prima persona dal 21° secolo»

E sto migliorando, ogni giorno, grazie a coloro che sono consapevoli del fatto che siamo bravi quanto creiamo e non tutte le differenze devono essere così spiegate

La maledizione, solillaquisti del suono

L'intimità di accesso è anche l'intimità che sento con molte altre persone disabili e malate che hanno una comprensione automatica delle esigenze di accesso grazie alla nostra esperienza vissuta condivisa sui molti modi diversi in cui l'abilismo si manifesta nella nostra vita. Insieme, condividiamo un tipo di intimità di accesso che è a livello di base, senza bisogno di spiegazioni. Immediatamente, possiamo sopportare il peso, l'emozione, la logistica, l'isolamento, il trauma, la paura, l'ansia e il dolore dell'accesso. Non devo giustificarlo e possiamo partire da un punto di vulnerabilità dell'acciaio.

Access Intimacy: L'anello mancante | Leaving Evidence

Ricostruiamo ciò che tu distruggi

PERCHÉ siamo interessati a creare modi non gerarchici di essere E fare musica, amici e scene basati sulla comunicazione + comprensione, invece della concorrenza + categorizzazioni buone/cattive. Perché fare/leggere/vedere/sentire cose interessanti che ci convalidano e ci sfidano può aiutarci ad acquisire la forza e senso di comunità di cui abbiamo bisogno per capire come stronzate come il razzismo, l'abile corporeismo, l'ageismo, lo specismo, il classismo, il tinismo, il sessismo, l'antisemitismo e l'eterosessismo figurino nelle nostre vite. MANIFESTO RIOT GRRRL

Ricostruiamo ciò che tu distruggi

Ricostruiamo ciò che distruggi: Linda Lindas

Possiamo prendere a turno le redini

Appoggiatevi gli uni agli altri quando abbiamo bisogno di ulteriore forza

Non cederemo mai o non vacilleremo mai

E diventeremo sempre più coraggiosi

Balleremo come se non ci fosse nessuno

Balleremo senza preoccupazioni

Parleremo dei problemi che condividiamo

Parleremo di cose che non sono giuste

Canteremo di cose che non conosciamo

Canteremo alla gente e mostreremo

Cosa significa essere giovani e crescere

—Crescere di The Linda Lindas

SommarioRyan Boren (lui/loro) Inna Boren (lei/lei) Ronan Boren (lui/lui) Chase Boren (lui/lei) Chelsea Adams (lei/lei) Becky Hicks (lei/lei) Kristina Brooke Daniele (lei/lei) Jasmine Slater (lei/lei) Cayden Ward (lui/lui) Adriel Jeremiah Wool (lui/lui)) Daniel Zayas (lui/lui) Brandi Cerna (lei/lei) Heike Blakley (lei/lei) Ciò che ci rende diversi fa la differenza nel mondo.Siamo un neurodiventareFacciamo il lavoro veramente essenzialeSiamo un gruppo esuberante di persone disabiliTroviamo le nostre personeRicostruiamo ciò che distruggi

e amp; amp; lt; a href=» Up di The Linda Lindas e amp; amp; lt; /a e amp; amp; gt;

Navigating Stimpunks

Need financial aid to pay for bills or medical equipment? Visit our guide to requesting aid.

 

Need funds for your art, advocacy, or research? Visit our guide to requesting creator grants.

 

Want to volunteer? Visit our guide to volunteering.

 

Need a table of contents and a guide to our information rich website? Visit our map.